News

Disgrazia di Viareggio

21 Luglio 2009 - Ore 08:44

Sull’incidente di Viareggio è stato detto che “quando accade un incidente grave come quello di Viareggio è giusto chiedersi se ci siano delle responsabilità, sia individuali che di sistema.” Concordiamo! Non entriamo ulteriormente nel merito perché le indagini, seppure di natura tecnica, in questa sede, esulano dalle nostre competenze. Secondo le Ferrovie dello Stato “questi vagoni appartenenti a società internazionali  rispondono a norme di trasporto dell'Unione europea e dell'Onu" e ha aggiunto che proprio i controlli sull'asse fanno parte di "quelle revisioni che sono obbligatorie per le società. Dal controllo delle scadenze apposte sui vagoni, ha detto l'ad delle Ferrovie, sembra che la revisione sia stata effettuata regolarmente".

Ciononostante la deflagrazione è stata violentissima, alcune palazzine vicino alla stazione si sono letteralmente sbriciolate. L’incidente è dunque del tutto assimilabile nell’ambito dei  “grandi rischi industriali”, settore nel quale Euroconsult ha maturato una notevole esperienza attraverso il Progetto “Isemiha”, svolto in collaborazione, tra gi altri, con l’Università  di Catania. Qui sono stati studiati non solo i potenziali pericoli nelle grandi aree industriali e portuali  (vedi ad es. inquinamento, gestione di incidenti in generale, grandi incendi, controllo della dispersione di nubi tossiche), ma  anche  in settori direttamente ad esse collegate come i mezzi di trasporti, ivi compresi quelli su rotaie. Vi invitiamo quindi a visitare il nostro sito per conoscere più da vicino il know-how di Euroconsult in tema di sicurezza e gestione di grandi rischi industriali nonché il progetto Isemiha